Taylor, il cane che salva i koala dagli incendi

Taylor è uno spaniel inglese che fiuta i koala e li porta al sicuro dalle fiamme che stanno devastando l’Australia.
Il suo compito è quello di rintracciare i koala, in pericolo di vita a causa degli incendi che devastano l’Australia.
Gli incendi hanno ucciso 29 persone e raso al suolo un’area boschiva delle dimensioni della Bulgaria.
Solo nello stato del New South Wales sarebbe stato distrutto il 30% dell’habitat dei koala (boschi di eucalipto).
Molti dei koala trovati da Taylor sono stati presi in cura dal Koala Hospital di Port Macquarie, una struttura specializzata.
Il danno per i koala è ingente, ma secondo i funzionari la sua reale portata non si potrà calcolare fino a quando gli incendi non saranno estinti.
Intanto il governo ha lanciato un programma di recupero di emergenza della fauna selvatica da 50 milioni di dollari. In base alle stime dell’Università di Sidney, 480 milioni di animali, tra cui 8 mila koala, sono stati uccisi nei roghi, i dati del Wwf parlano invece di un miliardo di animali morti. Ecco perché i koala sono sull’orlo dell’estinzione.
Gli ultimi koala sono circa 80.000, meno comunque di 100.000 e si trovano tutti in una piccola porzione dell’Australia, lungo la fascia costiera a ovest. Per censirli, i ricercatori australiani hanno rastrellato i 128 elettorati australiani. Ma i risultati sono tragici: in 41 elettorati i koala risultano ufficialmente estinti. In altri 72 la situazione è tragica: in 26 di questi ce ne sono meno di 100 esemplari.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.