Come si sta a tavola secondo il galateo

Le regole dello stare a tavola secondo il galateo sono fondamentali ed è bene conoscere almeno quelle basilari.

Tanto per incominciare, prima di sedersi a tavola è obbligatorio avere le mani pulite, è possibile chiedere al padrone di casa il permesso di usare la toilette.
Sedersi alla giusta distanza dalla tavola, si sta con la schiena dritta senza appoggiare i gomiti sul tavolo, le braccia vanno lungo i fianchi e solo le mani sul tovagliato.
Il galateo proibisce di allungare le gambe sotto al tavolo.
Prima di iniziare a mangiare è obbligatorio attendere che tutti gli ospiti siano serviti e che i padroni di casa inizino il proprio pasto, è consentito incominciare solo nel caso in cui la padrona inviti a farlo per non far raffreddare il cibo.
Non si dice “buon appetito”, mai, il galateo lo vieta rigorosamente.
Se la distanza per raggiungere una pietanza sulla tavola è eccessiva, chiedere a un vicino la cortesia di passare quel piatto.
Per prendere il cibo da un piatto da portata usare le posate posizionate sul piatto stesso.
E’ l’uomo che offre da bere alla donna, le passa sale, pepe, ecc.
Mai toccare gli alimenti con le mani, tranne per il pane e i grissini che vanno prima spezzati.
Il tovagliolo va tenuto sulle ginocchia e portato alla bocca quando se ne avverte il bisogno, mai legarlo intorno al collo o infilarlo nel colletto.
Non parlare al telefono mentre si sta a tavola. Tenere il telefono in tasca o nella borsa.
Evitare di emettere rumore quando si mangia o si beve.
Non si soffia sul cibo per raffreddarlo.
Non si beve finché non si ha ingerito il boccone.
Non si parla a bocca piena.
Quando si brinda non si fanno tintinnare i bicchieri, è sufficiente sollevarli all’altezza del viso.
Non si usano mai gli stuzzicadenti.
Deve essere la forchetta o il cucchiaio a esser portato alla bocca e non il contrario, quindi mai abbassare la testa per portarla vicino alla posata o al piatto.
Il coltello non va mai portato alla bocca ma usato solo per tagliare.
Il cucchiaio si tiene tra il pollice e l’indice della mano destra, va riempito a metà e non si usa per arrotolare gli spaghetti.
A tavola è vietato accendere una sigaretta tra una portata e l’altra, si fuma solo a pasto concluso, a patto di aver chiesto prima il consenso del padrone di casa e degli altri commensali.
Ci si alza da tavola solo a pasto concluso e mai prima, se non in determinate condizioni che lo richiedono.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.