Salma, figlia di Rania di Giordania, fa la storia: prima donna pilota delle Forze Armate

È lei la prima donna pilota delle Forze Armate della Giordania facendosi voce e volto di un cambiamento epocale.
Rania di Giordania ha subito postato su Instagram il successo della figlia, la principessa Salma bin Abdullah, che a inizio gennaio è diventata la prima donna pilota delle Forze Armate della Giordania.
A soli 19 anni Salma è già all’avanguardia e, nel suo piccolo, ha iniziato a segnare la storia del suo Paese.
La principessa ha completato l’addestramento preliminare sui velivoli ad ala fissa.
Durante la celebrazione suo padre (che oltre ad essere il sovrano in carica è anche capo delle Forze Armate) le ha consegnato le prestigiose ali simbolo dell’aviazione.
Salma è la terza figlia dei reali di Giordania, sorella di Hussein (25 anni), della principessa Iman (23 anni) e del principe Hashem (14 anni).
Si è laureata nel 2018 alla International Amman Academy e lo stesso anno ha completato un corso alla Royal Military Academy Sandhurst nel Regno Unito.
Il principe (nonché erede al trono) Hussein bin Abdullah si è congratulato con la sorella dedicandole un post su Instagram: “Geniale e laboriosa come sempre”, ha scritto “Complimenti per essere diventata pilota”.
Se la passione per la carriera militare e l’aeronautica gliele ha trasmesse il papà, c’è, però, sicuramente lo zampino di Rania nell’aver reso la figlia una pioniera dell’empowerment femminile. La regina, infatti, negli anni è diventata un simbolo dato l’interesse dimostrato per i diritti delle donne, l’istruzione femminile e il rapporto tra donne, religione e stereotipi di genere. Salma di Giordania sembra aver preso in parola gli insegnamenti della mamma e diventando la prima donna pilota delle Forze Armate di Giordania si mostra intenzionata a perseguire i suoi sogni senza limitazioni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.