Reperti di amuleti riappaiono a Pompei

All’Antiquarium si possono vedere i tesori di Pompei, come gli affreschi della Casa del Bracciale d’oro, gli argenti di Moregine, il triclinio della Casa del Menandro.
Vi si trovano anche i rinvenimenti degli scavi più recenti, dai frammenti di stucco in I stile delle fauces della Casa di Orione al tesoro di amuleti della Casa con Giardino fino agli ultimi calchi delle vittime dalla villa di Civita Giuliana.
Ricordiamo che il terremoto nel 1980 determinò una chiusura del museo che è durata ben 36 anni. Solo nel 2016, è stato possibile riaprirlo con ambienti dedicati ad esposizioni temporanee.
L’allestimento è stato curato da “Cor arquitectos & Flavia Chiavaroli”, mentre la Electa ha pensato all’organizzazione. La riapertura del museo è accompagnata da due progetti digitali di comunicazione realizzati dal Parco Archeologico di Pompei con Electa.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.