Le città più inquinate in Italia

Secondo il report annuale di Legambiente (Mal’aria) ci sono ben 35 capoluoghi di provincia con una presenza superiore di polveri sottili.
Torino per 98 giorni ha sforato i limiti quotidiani (40 microgrammi per metro cubo per 35 giorni all’anno secondo la legislazione europea), seguita da Venezia (88) e Padova (84), Rovigo, Treviso, Milano.
Al centro sud il primato va ad Avellino (78) e Frosinone (77).
Nel confronto con i parametri Oms, più stringenti di quelli europei, sono 60 le città fuorilegge, le più alte sono Torino, Milano, Padova, Rovigo, Venezia, Treviso, Cremona, Lodi, Vicenza, Modena, Verona, Avellino, Frosinone, Terni, Napoli, Roma, Genova e Ancona, Bari e Catania.
Legambiente critica la mancanza di ambizione dei Piani nazionali e regionali e degli Accordi di programma degli ultimi anni per uscire dalla morsa dell’inquinamento.
Le iniziative più urgenti riguardano la mobilità sostenibile e l’uso dello spazio pubblico e della strada integrati a misure nel settore del riscaldamento e dell’agricoltura.
In occasione della presentazione del rapporto “Mal’aria”, Legambiente lancia una petizione online, in cui sintetizza le richieste per città più vivibili e pulite e una mobilitazione social #noallosmog.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.