Vaccini e autismo: la scienza smentisce il legame

Disturbo neuro-pschiatrico che colpisce le capacità di interazione e di comunicazione, l’autismo, secondo alcuni, sarebbe causato dal vaccino MMR (trivalente per morbillo, parotite e rosolia).
Il caso è balzato all’attenzione della cronaca anche perché, contemporaneamente, la Procura di Trani ha aperto un’inchiesta dopo la denuncia di due famiglie.
Ma l’Organizzazione Mondiale della Sanità smentisce assolutamente il legame tra i vaccini e l’autismo.
Questa storia della correlazione tra l’autismo e i vaccini è vecchia e risale al 1998.
Anni fa, su una rivista medica, un corrotto medico britannico denuncia che l’autismo è provocato proprio dal MMR.
Successivamente, si scopre che il medico aveva ricevuto migliaia di sterline per portare avanti una causa legale contro i vaccini (e così fu radiato dall’albo). Ma nel frattempo scoppia un vero e proprio caso, reso ancora più allarmante dall’aumento degli autistici contemporaneamente alla diffusione del vaccino MMR.
Tutti gli autorevoli studi scientifici svoltisi sull’insorgenza dell’autismo concordano con l’ipotesi che l’autismo sia una malattia che si origina in una fase precoce della gravidanza.
Nel 2013 sul Journal of Pediatrics un’altra ricerca, condotta negli USA su oltre 1000 bambini, ribadisce che non solo i vaccini, ma anche gli anitigeni (elementi potenzialmente immunizzanti) non causano autismo.
Anche FANTASIA, la Federazione delle Associazioni Nazionali a Tutela delle Persone con Autismo e Sindrome di Asperger, esclude che il vaccino MMR sia causa di autismo e concorda con le maggiori organizzazioni sanitarie internazionali.
Insomma, da quanto si apprende, possiamo vaccinare con tranquillità i nostri bambini, senza farci intimorire da “fantasmi”, come la scienza ha più volte ribadito.
Se però, dall’altro lato, si parlasse di più di autismo e di alcune patologie, se ci fosse una maggiore sensibilizzazione su certe delicate tematiche, queste futili e pericolose affermazioni non godrebbero di così tanta considerazione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.