I segreti dello zenzero

Lo zenzero è una spezia ricca di risorse per il nostro organismo.
In primis, ha un buon aroma ed è piacevole utilizzarlo in cucina per dare un sapore diverso ai nostri piatti.
E’ una pianta usata sin dall’antichità soprattutto in oriente, dove è considerata pianta medicinale per rimedi erboristici.
Consumato con regolarità è anche un buon digestivo, favorisce la circolazione sanguigna e contrasta diversi sintomi quali stanchezza, mal di testa, colite ed infezioni intestinali, nausea, mal di denti, gastrite.
Efficace contro i dolori muscolari, mal di schiena, lesioni, artrite. Lo zenzero è un buon antinfiammatorio e protegge dai radicali liberi.
Si trova sia fresco che secco, meglio se biologico.
Preferibilmente da consumare in polvere prima dei pasti principali, è però consigliato l’infuso di zenzero per combattere il raffreddore, in quanto favorisce la sudorazione ed allevia i sintomi da raffreddamento. L’infuso, inoltre, funziona anche come antinfiammatorio sulla pelle.
La sua attività antinfiammatoria viene sfruttata anche per preparare colliri decongestionanti, utili in caso di allergia o semplicemente per lavaggi oculari rinfrescanti e igienizzanti.
Famoso anche per le virtù afrodisiache, tanto da essere paragonato per effetti al viagra, dovuto al fatto che incide sulla circolazione sanguigna.
Attenzione però alle dosi, infatti un abuso nel consumo di zenzero potrebbe portare controindicazioni, quali diarrea, acidità di stomaco, irritazioni.
Chi dovrebbe evitare il consumo di zenzero: le donne in gravidanza in quanto potrebbe nuocere al corretto sviluppo del feto; i diabetici; chi ha il sangue troppo fluido e/o ha problemi di pressione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.