Hiromi Cake, pasticceria giapponese a Roma

La cucina dolce giapponese è stata inaugurata da Hiromi Cake, la nuova pasticceria tradizionale giapponese nel quartiere Prati di Roma.
La pastry chef Hiromi diffonde la cultura wagashi proponendo classici della pasticceria nipponica e dolci rivistazioni ispirate all’Occidente: dolci a base di farina di riso, fagioli azuki, patate dolci, ma anche sesamo, soia, gelatina vegetale di alghe, e con un uso ridotto dello zucchero.
In abbinamento al tè verde, come vuole la tradizionale cerimonia del tè.
Quello di Hiromi Cake è un laboratorio in rosa. Con lei, infatti, lavorano tre ragazze giapponesi.

Si legge dalla loro pagina Facebook:

“Due anni fa una nostra cara amica giapponese di nome Machiko, ci viene a trovare al nostro ristorante Okasan a Roma. Arrivando direttamente dal giappone ci porta in regalo (omiyage come dicono in giappone) dei dolci preparati da una sua amica. Non avevamo mai provato niente di così equilibrato e gustoso allo stesso tempo e ci siamo subito innamorati di quello stile. I dolci erano stati preparati da Hiromi, una signora gentile e umile che in questi anni ha ricevuto diversi premi in giappone per le sue qualità di pasticciera.
Decidiamo così di aprire una pasticceria giapponese, forse la prima in Italia…
Veniteci a trovare e sentirete anche voi la passione e la cura che vive dietro questa meravigliosa arte… Hiromi Cake non è solo un esperienza di un buon dolce, ma è un viaggio sensoriale che coinvolge tutti i sensi… venite a regalarvi un momento di relax e gioia che solo un dolce al momento giusto può donarvi”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.