Fatima Lucchese vince la I edizione dello Strudel Cup

Si è aggiudicata il primo posto dello Strudel Cup di Folgaria la brava Fatima Lucchese, della pasticceria “La Perla Nera” di Brentonico.
Bisognava preparare uno strudel esemplare con pasta filo, pasta sfoglia o qualsiasi tipo di altra pasta arrotolabile, utilizzando mele fresche, varietà a scelta, uvetta e pasta sfoglia.
Lei ha proposto uno strudel a forma di tronco d’albero, a suggerire il legame con le foreste del Trentino, decorato con sfoglie di mele sagomate a farfalla, che ricordano il logo stilizzato del marchio territoriale e ha battezzato la sua creazione La farfalla del Trentino.
La farcitura dello strudel rigorosamente a km 0, una lavorazione impeccabile e una spiegazione rigorosa hanno conquistato la giuria, che ha assegnato 999 punti alla sua proposta.
Al secondo posto si è classificato Reinhard Santifaller della Pasticceria Reinhard, di Soraga (Trento) e al terzo Martina Merlo, della gelateria La loveria Do Re Mi di San Zenone degli Ezzelini, in provincia di Treviso.
L’idea di dare vita al primo capionato nazionale di strudel è dell’accademico AMPI Luigi Biasetto, in collaborazione con John Caffè.
In giuria, in questa prima edizione, c’erano lo stesso Biasetto, Leonardo Di Carlo, Roberto Rinaldini, Alfonso Pepe, Luca Cantarin, Andreas Acherer e Giorgio Nardelli.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.