Fabrizio Fiorani nominato Asia’s Best Pastry Chef 2019

Fabrizio Fiorani, attivo al Bulgari, il ristorante di Luca Fantin a Tokyo, è stato nominato Asia’s Best Pastry Chef 2019 nell’ambito della classifica internazionale The World’s 50 Best Restaurants, sponsorizzata da Valrhona.
Presentato dall’engagement dei #50Best come “il pasticciere che crea squisiti ed artistici landscapes incentrati su temperatura e consistenze”.
Fabrizio dà vita a “costruzioni” moderne ispirandosi all’ingrediente di qualità e conferisce “forma” all’idea, usando la creatività e la conoscenza tecnica.
Per tutti sembrano fin troppo belli da disfare e mangiare, ma il segreto potrebbe essere proprio questo.
Un grande riconoscimento per un professionista italiano, in Giappone dal 2014 dopo una precoce carriera in tanti ristoranti di livello.
Fabrizio Fiorani è membro dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani e del Collettivo di Cucina Dolce Italiana.
La sua pasticceria è definita proprio ‘arte edibile’, visto che propone dolci estremamente contemporanei, raffinati e creativi.
I dolci di Fabrizio Fiorani si trovano anche al ristorante Il Café di Osaka e al BVLGARI Il Cioccolato di Tokyo.

Info più dettagliate dal suo sito web fabriziofiorani.com:

“Classe 1986 e romano di nascita, Fabrizio Fiorani ha lavorato in alcune delle migliori cucine d’Italia, come il The Cesar* nello storico Hotel La PostaVecchia a Palo Laziale, Il Pellicano** di Porto Ercole, l’Enoteca Pinchiorri* di Firenze e La Pergola* nella capitale. Il suo forte desiderio di un’esperienza internazionale lo ha portato a partecipare all’apertura del ristorante di Heinz Beck a Tokyo e, dall’ottobre 2015, è pastry chef del BVLGARI Il Ristorante Luca Fantin di Tokyo. Cura la creatività per tutti i nuovi prodotti per BVLGARI Il Cioccolato in Giappone; i suoi dessert vengono serviti anche presso Il Bar nella BVLGARI Ginza Tower, Il Caffè di Osaka e Il Ristorante Luca Fantin nel BVLGARI Resort di Bali.
Fabrizio Fiorani è membro dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani e del Collettivo di Cucina Dolce Italiana”.



Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.