Esito del referendum costituzionale: Sì al taglio

Vittoria schiacciante del SI (con il 69,64%) al taglio del numero di deputati e senatori della Repubblica.
Le operazioni di voto si sono svolte in Italia domenica 20 settembre dalle ore 07:00 alle ore 23:00 e lunedì 21 settembre dalle 7:00 alle 15:00; gli scrutini sono iniziati subito dopo.
I cittadini italiani residenti all’estero che avevano scelto di votare nel proprio paese di residenza hanno votato per corrispondenza nelle settimane precedenti la data del voto in Italia.
A seguito della larga approvazione del quesito referendario, il 19 ottobre 2020 il presidente della Repubblica ha promulgato la legge costituzionale n. 1/2020, ed è entrata in vigore il 5 novembre 2020. La disposizione di modifica dell’articolo 59 della Costituzione, che cristallizza il limite della coesistenza di cinque senatori a vita tra quelli di nomina presidenziale, ha trovato immediata applicazione.
Invece, ai sensi dell’articolo 4 della riforma, le disposizioni di modifica degli articoli 56 e 57 Cost. (concernenti il numero dei parlamentari) si applicheranno a partire dal primo scioglimento delle Camere non anteriore al 4 gennaio 2021, sessantesimo giorno successivo all’entrata in vigore della legge di revisione costituzionale.
La legge prevede un taglio di 345 eletti, ovvero un terzo dei parlamentari attualmente previsti.
Il taglio include anche il numero minimo di senatori eletti in ogni regione (portato da sette a tre), con il Molise e la Valle d’Aosta mantenuti rispettivamente a 2 e un rappresentante.
Viene inoltre fissato infine a 5 il numero massimo di senatori a vita di nomina da parte del Presidente della Repubblica che possono essere in carica.
Alla Camera si passa da 630 a 400 deputati totali, al Senato da da 315 a 200.
Il taglio effettivo dei parlamentari (così come disposto dalla legge di riforma) ha effetto dalla data del primo scioglimento o della prima cessazione delle Camere successiva alla data di entrata in vigore della legge costituzionale e, comunque, non prima che siano decorsi sessanta giorni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.