Covid in Sardegna: nuovo focolaio estivo

Covid in Costa Smeralda, ora per la Sardegna si attende un settembre buio tra contagi per coronavirus e disdette delle prenotazioni turistiche.
Dalle prime notizie che stanno arrivando pare proprio che sia stato il turismo a creare il focolaio sardo.
Gli operatori turistici però assicurano che nelle strutture ricettive i protocolli sono rispettati rigorosamente.
Salta da un titolo di giornale all’altro il caso delle tante discoteche e locali della movida in cui si è propagato a macchia d’olio il contagio per Covid-19 tra i frequentatori, uno su tutti che sta facendo molto scalpore è il Billionaire di Porto Cervo, in cui si sono infettati anche i lavoratori e il proprietario Flavio Briatore.
Nonostante il locale abbia consegnato il registro con le generalità dei clienti che hanno lo hanno frequentato ad agosto, pare che non sarà facile rintracciarli perché molti hanno lasciato nomi falsi. Tante persone si sono messe in viaggio dopo aver contratto il virus, anche febbricitanti e consapevoli di non doversi rimettere in viaggio, ma è complicato riuscire a tracciare la rete dei contagi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.