Come lavora l’astrologo

E’ importante premettere che la più nota e diffusa forma di astrologia dei tempi moderni si limita ad una analisi superficiale dei segni zodiacali. Questo è piuttosto inutile perché è talmente generico e impreciso da potersi adattare ad un vasto numero di persone.
Infatti anche l’oroscopo giornaliero/settimanale/mensile è troppo vago per essere attendibile.

Ciò che a noi interessa è lo studio e l’analisi della Carta astrale, che si fa attraverso dei criteri ben precisi e soprattutto individuali per ciascuna persona.

Gli elementi utilizzati per lo studio sono fondamentalmente i seguenti:

-I pianeti a cui si aggiungono il Sole e la Luna. Molti aggiungono all’analisi asteroidi, comete, stelle fisse;
-Le case (12 settori);
-I segni dello Zodiaco;
-Gli aspetti (rapporti dei pianeti tra loro e verso alcuni punti della carta natale misurati in gradi, più l’angolo è preciso più l’aspetto è forte).

Per creare la Carta Natale l’analisi parte della carta del cielo di una persona. L’astrologia tolemaica segue il sistema tropicale, cioè calcola la posizione dei corpi celesti secondo gli equinozi stagionali.
È necessario conoscere luogo e ora precisa della nascita.
Si calcola l’ascendente e usando una carta con impresso il cerchio zodiacale si divide in due metà , in seguito si fa la suddivisione delle altre case.
Dopo aver consultato le effemeridi si calcolano le posizioni dei pianeti sull’eclittica.
Oltre a questo aspetto, l’analisi astrologica si basa sulla capacità dell’astrologo nell’interpretazione.
Ogni relazione può essere portatrice di vari significati. La difficoltà dell’interpretazione sta nell’assegnare il giusto peso alle singole componenti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.