Clima, rischi per oceani e ghiacciai

Clima, i maggiori rischi sono per oceani e ghiacciai, lo dice il recente rapporto dell’IPCC, Intergovernmental Panel on Climate Change delle Nazioni Unite.
L’IPCC ha pubblicato questo importante rapporto di 900 pagine sullo stato degli oceani e del ghiaccio del nostro pianeta, riunendo centinaia di studi scientifici.
Da questi studi è emerso che i danni che il clima ha già fatto ai grandi oceani e alle distese di ghiaccio è pesantissimo.
Il rapporto dice che queste criticità potranno solo peggiorare se gli Stati non si muoveranno rapidamente per eliminare le emissioni di gas serra.
Il rapporto spiega infatti che circa il 30% delle barriere coralline del mondo hanno subito uno stress tale da averle portate vicine al punto di rottura e che il 60% sono ormai seriamente minacciate.
La scienza dice che con un grado e mezzo di riscaldamento in più, entro il 2100 una percentuale compresa tra il 70% e il 90% delle barriere coralline potrebbe scomparire. Questo avrebbe un impatto devastante anche per la popolazione considerando che tali sistemi fanno da barriera e attenuano l’impatto delle tempeste e delle onde.
Il riscaldamento dello strato degli oceani colpisce anche l’attività della pesca, un ampio spettro di specie marine si è spostato alla ricerca di climi più freddi e il cambiamento del clima sta influenzando moltissime specie ittiche.
Inoltre, sul rapporto si legge che sulle catene montuose come le Ande e sull’Himalaya i ghiacciai si stanno ritirando a un ritmo senza precedenti, più alto di circa il 30% rispetto a pochi decenni fa.
Si aggiunge anche che l’impatto del clima sui ghiacci colpisce anche chi vive lontano sia dalle montagne che dai Poli.
Dagli inizi degli anni Novanta il livello medio dei mari del mondo è cresciuto di 16 centimetri. Secondo il rapporto dell’IPCC, c’è una preoccupante possibilità che questi numeri potrebbero ulteriormente aumentare se in Antartide si dovesse raggiungere un altro punto di rottura dei ghiacci.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.