Carta Astrale (o Tema o Quadro)

Ogni persona ha una propria Carta Astrale (o tema natale o quadro astrale) che sarebbe la descrizione del cielo al momento della sua nascita.
La Carta di ognuno di noi dipende dalla sua data, ora e luogo di nascita.
La Carta consente di analizzare e studiare la posizione dei pianeti e dei corpi celesti in quel momento e di conseguenza permette di interpretare come questi incidano sul carattere di una personalità e sulle inclinazioni personali.
Non serve per predire il futuro, ma può aiutare a conoscere meglio se stessi.

Una Carta astrale o tema natale fatta al computer, come quelle che generalmente si trovano in rete, non può dare una interpretazione approfondita del cielo di nascita. Questo perché si basa su dati computerizzati, cioè “standard”, che non vengono interpretati ma solo riportati così come sono, pertanto risulta superficiale e a volte anche contraddittoria.
Invece il lavoro di un professionista può essere di aiuto nell’interpretazione della personalità e del cielo di una persona, così da aiutarci a scoprire chi siamo, come lavorare sui nostri punti più critici, sui nostri aspetti caratteriali, e come individuare le nostre migliori inclinazioni.
Infatti non è sufficiente conoscere il proprio segno zodiacale per analizzare la personalità.
Fare una Carta natale non significa negare che esista il condizionamento del mondo esterno nella formazione dell’individuo.

La Carta astrale è di forma circolare, il cerchio è diviso in 12 case.
Affinché il Tema Natale possa essere interpretato è importante leggere in quali case e in quali segni si trovino i pianeti al momento della nascita.
Sulla base di queste informazioni vengono consultate le tabelle effemeridi che contengono la posizione esatta dei pianeti e dei punti cardinali in determinati momenti del giorno o dell’anno.
Si leggono le interazioni tra gli stessi pianeti rispetto all’Ascendente (linea visibile dell’orizzonte a est), allo zenit (il punto più alto del cielo o medium coeli), a ovest (“discendente”), e del nadir (il punto più basso del cielo o imum coeli). La linea da est a ovest crea l’orizzonte.
Dallo zenit al nadir si chiama meridiano.
L’orizzonte e il meridiano dividono il tema natale in quattro quadranti, ogni quadrante è poi suddiviso ulteriormente in tre settori per un totale di 12 settori, le case.
Case I, II e III tra ascendente e imum coeli; case IV, V, VI tra imum coeli e discendente; case VII, VIII e IX tra discendente e medium coeli; case X, XI e XII tra medium coeli e ascendente.
La Carta è geocentrica cioè basata sulla Terra.

L’oroscopo giornaliero/settimanale/mensile ha un’attendibilità quasi nulla, per noi non è possibile prevedere il futuro.
La relazione causale tra movimenti celesti e destino delle persone non è stata provata.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.