Brexit: il Regno Unito esce dall’Unione Europea

Il Regno Unito uscirà dall’Unione Europea dopo il Brexit, un referendum che ha diviso praticamente in due gli elettori inglesi.
Brexit infatti ha vinto con il 52% dei voti, poco sopra la maggioranza.
Il risultato di questo voto, tanto discusso ed atteso, sta generando numerose reazioni in tutto il mondo.
David Cameron pare sia prossimo alle dimissioni, e il Regno Unito avrà un nuovo primo ministro entro il congresso dei Conservatori previsto per ottobre.
Le politiche economiche intraprese dai paesi europei in mezzo secolo di storia, sono state distrutte nel giro di una notte.
Secondo alcuni commentatori, potrebbe rappresentare un pericoloso precedente, capace di coinvolgere anche altri paesi insoddisfatti dalle direttive dell’UE.
L’ex sindaco di Londra Boris Johnson, rivale di Cameron, è considerato uno dei vincitori politici di questo referendum e, secondo alcuni, potrebbe essere il prossimo primo ministro.
Tra le prime conseguenze di questa decisione c’è il crollo del valore della sterlina, scesa sui mercati a valori di più di trent’anni fa, e dei mercati finanziari di mezzo mondo.
Dopo il Brexit si pone inoltre, e non è cosa nuova, la questione della separazione della Scozia, paese in cui gli elettori si sono espressi al contrario del resto del Regno Unito, ossia per rimanere nell’UE.

cover-photo

Un problema che sta creando diversi dubbi riguarda coloro che devono raggiungere il Regno Unito.
Per chi viaggia, al momento non servirà il passaporto, poiché resteranno valide le leggi attualmente in vigore fino all’uscita definitiva dall’UE. Quindi per i cittadini europei è sufficiente avere la carta di identità valida per espatriare.
Lo stesso discorso vale per quanto riguarda il punto di vista sanitario. I turisti che avranno bisogno, per il momento, dovranno avere semplicemente la tessera sanitaria.
Circa i voli ed i relativi costi degli aerei, si parla della possibilità di vedere aumentati i prezzi e, di conseguenza, di veder diminuire i voli delle compagnie low cost.

Per il momento, dunque, grande attesa per la rinegoziazione degli accordi tra UE e Regno Unito.
Non ci sono notizie riguardanti dichiarazioni della regina Elisabetta II sul Brexit (o di altri membri della famiglia reale), ma è normale che sia così, dal momento che per tradizione la monarchia non commenta risultati elettorali e consultazioni popolari.
Il primo evento pubblico cui parteciperà Elisabetta II è previsto per lunedì prossimo, quando sarà in visita nell’Irlanda del Nord.

Di seguito, la mappa della BBC che mostra il voto nelle singole circoscrizioni, il quorum è di oltre 16,8 milioni di voti.

 

13524325_1199028410129611_1547991298310915992_n

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.