Brand Identity & Corporate Communication

dal Blog La Cicala Canta (BLOG)

 

Ogni azienda, ogni imprenditore, per spiccare tra i competitor del medesimo settore deve avere una particolare cura per la propria Brand Identity.
Ciò consente ai consumatori di associare con immediatezza il prodotto o il servizio al brand di appartenenza, ed allo stesso tempo consente al produttore di entrare in relazione con i propri consumatori.
Ecco perché curare l’immagine aziendale è così importante. Una strategia di marketing che si rispetti non può non puntare su una brand identity forte e personale.
L’identità aziendale, infatti, influisce sulla comunicazione e mostra l’immagine di un brand, lo identifica.
Diventa quindi come un’etichetta, come un marchio di fabbrica, che se ben strutturato sarà unico e riconoscibile.

 

coca-cola-cold-drink-soft-drink-coke-50593

 

 

Infatti, se ci mettiamo nei panni del consumatore, un brand facilmente riconoscibile lo renderà maggiormente disponibile ad acquistare il prodotto se ha avuto esperienze positive in precedenza: così si andrà a creare un circuito di familiarità e di fidelizzazione, ed il consumatore è più propenso a riacquistare prodotti di un brand che conosce. In casi come questo la brand identity gioca un ruolo importantissimo, perché consente con un colpo d’occhio di notare l’azienda e di favorirne la scelta nel mare dei competitor.

 

pexels-photo-802024

 

 

La corporate communication è dunque la parte promozionale nel processo di affermazione della corporate identity.
Ad essa va aggiunta la corporate behaviour, il comportamento di un brand che viene poi sottoposto al giudizio dei consumatori, fatto di idee e valori tipici di quella determinata azienda.
Il brand inteso come marchio, come abbiamo detto, è un simbolo, un codice che identifica l’identità dell’azienda.
Ma quando parliamo di brand identity parliamo anche e soprattutto dell’essenza di quel marchio, in tal caso si identifica ciò ciò che la marca vuole rappresentare nel mercato.
L’identità centrale è costituita dalle connotazioni più significative che riflettono la mission dell’impresa.
Pensiamo ad esempio a un tipo di produzione che si pone sul mercato dichiarando di rispettare dei valori ben precisi, come può essere il mondo del biologico, ove il cliente si aspetta di trovare una produzione naturale che rispetti determinati standard. O per fare un altro esempio, una marca di lusso, che propone prodotti con materiali esclusivi di qualità eccellente, per cui il cliente spende di più ma si aspetta di avere una qualità superiore alla media.

 

adult-assorted-blur-1196516auto-automobile-automotive-193999

 

A proposito di brand identity, elemento fondamentale di riconoscibilità è il Logo aziendale.
Le caratteristiche migliori per un logo sono: semplicità, facilità di memorizzazione, versatilità. Infatti avere un logo troppo complesso o troppo elaborato lo renderà anche meno versatile dal punto di vista dei lavori grafici, e si imprimerà più difficilmente nella memoria dei consumatori.
Meglio avere un logo di design, sarà più moderno e reggerà meglio il passare del tempo.
Fateci caso, la maggior parte dei loghi più famosi sono molto essenziali, vediamone alcuni:

 

coco-chanel-1-728LogoDogwindowsintestazion2.jpgdfre

 

 

La Corporate Communication è quel complesso di attività attraverso cui l’azienda comunica se stessa, la propria essenza, la propria immagine, la propria storia.
La comunicazione d’impresa rappresenta un vantaggio competitivo per l’azienda, gestendo la comunicazione sia interna che esterna.
La comunicazione interna è quella che riguarda lo staff di una azienda, comprensivo sia di coloro che lavorano in un medesimo ufficio, sia dei collaboratori esterni.
Curare la comunicazione interna è importante perché consente di avere un lavoro ben organizzato e aderente alle strategie dei piani aziendali di riferimento.
Inoltre, facilita la divisione dei compiti garantendo risultati migliori e riducendo gli errori e, di conseguenza, i tempi.
Sottovalutare la comunicazione interna è uno sbaglio che alla lunga si paga sempre, lo staff disinformato o poco coinvolto nelle dinamiche produttive sarà obbligato a prendere iniziative proprie, creando disordine e disomogeneità del lavoro.
Questo discorso vale anche per le piccole aziende con un ridotto numero di lavoratori, dove andare allo sbaraglio diventa estremamente semplice se i ruoli sono mal gestiti, creando una accumulazione del lavoro quando, inevitabilmente, i nuovi progetti si affacceranno nel calendario delle consegne.

 

Flat lay of business concept

 

 

Tra gli strumenti più usati per la Corporate Communication c’è l’Advertising: la pubblicità è un canale imprescindibile sia per convincere il consumatore, sia per informarlo.
In pochissimo spazio dovrà essere concentrato un messaggio chiaro, d’impatto, e quanto più informativo possibile.
Un mezzo utile per veicolare informazioni all’esterno sono le conferenza stampa e, in generale, i contatti con le testate giornalistiche.
In questo modo sarà più facile informare il pubblico, ad esempio con l’annuncio di un evento, con la pubblicazione dei risultati di una ricerca o dell’introduzione di nuovi prodotti.

 

PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO VAI AL BLOG! LaCicalaCanta

 

 

 

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.